APPUNTAMENTI MUSICALI & SONORI & ALTRO

Elisa Abela & Antonia Gozzi & Ramuntcho Matta

« discontro dismatico » William S. Burroughs and Felix Guattari

Mercoledì 07.12.2022

bobina.jpg
FB_DSC02171.jpg

☢️ "Tempo è ciò che finisce. L'unica via fuori del tempo è nello spazio." [The Electronic Revolution, William Burroughs, 1975]

 

☢️ "Siamo tutti dei gruppuscoli" [Félix Guattari]

[appuntamento dalle ore 17 alle 20]

Elisa Abela, combina la sua ricerca visiva con l’attività musicale, spaziando dalla musica rock alla musica industrial e all’improvvisazione. Polistrumentista (chitarra elettrica, batteria, sintetizzatori analogici, strumenti elettronici) con un approccio personale alla sperimentazione che fuori dalle regole accademiche. Ha collaborato a diversi progetti espositivi firmati dal collettivo canecapovolto. Ha esposto in numerose mostre personali italiane e internazionali. Ha suonato con musicisti di calibro internazionale in tour mondiali. Sue opere visive sono state acquisite nella collezione di Donata Pizzi, e nella collezione dell’artista Tiane Doan na Champassak.

Antonia Gozzi, musicista, compositrice si orienta tra l’elettronica, il pianoforte, l’improvvisazione, la musica di scena. La sua indagine sonora l’ha portata verso esperienze artistiche interdisciplinari per entrare in dialogo con le strutture proprie di altri linguaggi (parola, immagine, corpo, scena).

Ramuntcho Matta, sono nato da una madre figlia di una madre austriaca e di un padre irlando-afro-americano, uno dei miei fratelli si chiama Pablo, e per la rima mio padre era architetto anche artista (Roberto Sebastián Antonio Matta Echaurren). Sono cresciuto piuttosto in Francia, ma mi sentivo a casa a Panarea. Sono nato una seconda volta nel 1975 quando ho incontrato Brion Gysin. Come diceva Chris Marker sono un artista MultiMedium. Mi piaccono le colaborazioni, quindi ho collaborato con Brion Gysin, Don Cherry, Chris Marker, Laurie Anderson, Louise Bourgeois, e molti altri.

Michele Corleone & Antonia Gozzi

La caduta della R: uno studio su Ritournelles di Félix Guattari
progetto espositivo, performativo e musicale

25.01.2023 31.03.2023

INTERZONE GALLERIA presenta, nel contesto italo francese GUATTARI+30, la prima tappa del progetto fotografico, performativo e musicale di Michele Corleone e Antonia Gozzi, La caduta della R: uno studio su Ritournelles di Félix Guattari.

VERNISSAGE mostra Mercoledì 25.01.2023

PRESENTAZIONE pubblicazione Ritournelles, Ed. Interzone  Sabato 28.01.2023

PERFORMANCE SONORA data da definire 2023

Ingresso da Martedì a Venerdì ore 15.00 20.00

Il progetto si confronta con il processo creativo di scrittura/pensiero di Félix Guattari attorno alla composizione letterario-poetica Ritournelles, testo pubblicato postumo nel 1999 in Francia da Editions de la Pince à linge.

Ritournelles è un testo autobiografico, connesso al flusso di coscienza, molto vicino al pensiero creativo degli autori della Beat Generation, in modo particolare a William S. Burroughs e James Joyce.

Il testo originale di Félix Guattari è stato integralmente ritradotto dal francese da Antonia Gozzi, e viene presentato al pubblico in tiratura limitata di 100 copie firmate e numerate con testo a fronte.

Michele Corleone, ritrattista fotografico dai primi anni ’90, e filmmaker. Nel 1996 a New York studia fotografia presso lo ICP (International Center of Photography). Ha esposto in numerose mostre personali e collettive, suoi lavori sono stati pubblicati su riviste e quotidiani e case editrici italiane e straniere. Ha collaborato a lungo con gli autori della Beat Generation, ritratto musicisti internazionali e i maggiori scrittori del Mondo. Nel 2013 fonda la galleria fotografica di Roma INTERZONE GALLERIA. Sue fotografie sono conservate al MAXXI Museo Nazionale delle Arti del XXI secolo di Roma (collezione Living Theatre), e al MOCA Montecatini Terme Contemporary Art. 

 

― Antonia Gozzi, musicista, compositrice, pianista, performer. Studia pianoforte al Conservatorio di Bologna sotto la guida del pianista, compositore e artista visivo Daniele Lombardi. Si forma attraverso esperienze musicali eterogenee: dalla classica alla contemporanea dall’elettronica, all’improvvisazione, alla musica di scena. Attiva soprattutto come compositrice, l’indagine sulla ricerca sonora l’ha portata verso esperienze artistiche interdisciplinari per entrare in dialogo con le strutture proprie di altri linguaggi (parola, immagine, corpo, scena). Ha composto ed eseguito musiche per il teatro approfondendo il rapporto parola suono (D.Dimitriadis, L.Gozzi, O.Py, J.Pommerat, A.Demattè, ecc.), lavorando con compagnie teatrali e produzioni in Italia e soprattutto in Francia (T.N.E., Arena del Sole, Théâtre de l’Odéon, Scène National D’Orleans, Compagnie des Orties, ecc). Ha composto musiche per la danza (Cie Twain, Alessandra Cristiani, Davide Sportelli, Giacomo Calabrese, ecc.), per documentari, video-arte e istallazioni di artisti visivi (Laura Liverani, Matthias Biberon, ecc). Suona nella Iato Orchestra di Roma. 

RITOURNELLES_foto_NEWSLETTERS.jpg

PROGRAMMA MOSTRE PER IL 2022 / 2023

José Witteven

Putting the horses undercover, the Trumpets would rust

15.10 – 10.11

Michele Corleone & Antonia Gozzi

La caduta della R: uno studio su Ritournelles di Félix Guattari

25.01.2023 – 31.03.2023