top of page

17.

ESTEMPORANEI

25 marzo 2O15 ore 22

Performance/installazione di e con Stefano Taiuti, in occasione della mostra Tapis Lapis di Luca Zarattini

17.

STILLTE#2

Solo Muscoli ed Ossa

Performance/installazione di e con Stefano Taiuti

in occasione della mostra Tapis Lapis di Luca Zarattini


Durata: 60 min. c/a


Dialogo tra il corpo nudo e l’oggetto.

L’oggetto: 50 molle arrugginite unite da una fitta ragnatela di spago, metafora del corpo, con le relazioni di tensegrità tra molle/muscoli e corda/ossa e tendini.

La narrazione è assente, la drammaturgia tutta interna al corpo, alla sua relazione in costante mutazione con l’oggetto e l’immagine che uno specchio sul pavimento produce, riproduce, moltiplica.

Il pubblico può liberamente circolare intorno all’installazione, scegliendo la distanza e la prospettiva, come anche uscire e rientrare dalla sala liberamente gestendo in maniera autonoma il tempo della visione.


Stefano Taiuti, danzatore e performer, dopo la formazione in mimo contemporaneo con Adam Darius, Lindsay Kemp, Hal Yamanouchi, negli anni 90 intraprende una approfondita indagine sul corpo attraverso la danza Butoh, studiando con Masaki Iwana, Akira Kasai, Min Tanaka, Yoko Murunoi, Silvia Rampelli.

Co-fondatore nel 2000 del collettivo LIOS ha organizzato il festival di danza butoh “Trasform’Azioni”, presentando un diverso lavoro ogni anno per 13 edizioni. Crea nel 2003 la compagnia “Zeitgeist”,realizzando numerosi lavori, sia assoli che coreografie di gruppo, partecipando a diversi festival nazionali ed internazionali (festival teatri di vetro, Ardanthe’ festival de Vanves, ZTL pro, attraversamenti multipli, Romaeuropa festival officine marconi.)


https://www.facebook.com/stefano.taiuti?fref=ts

bottom of page