I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione. Per maggiori informazioni invitiamo a leggere l'informativa estesa

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo
STUDIES ABOUT MYSELF
fotografie di Germana Stella
 

coMuNiCAto sTAmPa | opeRE | aLLestimeNTO | vERnice | rASsEgna sTAmPa

Studies about myself Germana Stella 07 
 

Venerdì 11 Gennaio 2019 ore 19, INTERZONE GALLERIA presenta nella nuova sede di via Macerata 46 a Roma, la mostra fotografica STUDIES ABOUT MYSELF dell’artista Germana Stella.

All’interno dell’esposizione sarà ospitata il progetto fotografico SE POTESSI CREARE UN NUOVO ME, realizzato dalla collaborazione tra il fotografo Luca Bortolato e Germana Stella: un dialogo lungo 24 ore attraversando 24, piccole, istantanee.

La mostra, STUDIES ABOUT MYSELF, composta da un centinaio di immagini in autoritratto, indaga il concetto di autocensura sul proprio corpo. Corpo, che oggi, nel sistema dei social network, viene sempre più censurato e indirizzato verso una linea di controllo e purificazione del linguaggio visivo.
Germana Stella, fotografa e modella, attraversa la sua immagine, (in)scrive il suo corpo in disegni, collage, manipolazioni fotografiche: prima per necessità, poi per stile espressivo e identitario.
Nello studio del corpo, attraverso il suo corpo, l’artista opera una trasformazione visiva, un intimo diario quotidiano in cui si svela all’osservatore e si racconta, tracciando lo spazio dell’anima.

In occasione dell’inaugurazione della mostra verrà presentato il SESTO di una serie di POSTER d’autore in tiratura limitata della nuova collana INTERZONE POSTER COLLECTION.

Gli artisti Germana Stella e Luca Bortolato saranno presenti al vernissage della mostra il 11 Gennaio 2019 alle ore 19.

Catalogo: STUDIES ABOUT MYSELF, b/n, colore, italiano, pp. 170, INTERZONE, 2018

Stampe fotografiche mostra eseguite da Matteo Alessandri/LUCE


Germana Stella, ho iniziato ad autoritrarmi otto anni fa, in un momento della vita in cui stavo cominciando a fare i conti con me stessa, col mio corpo e col mio carattere, perché iniziavo a crescere e non potevo più essere la piccola Stella che deve essere sostenuta da mamma e papà. Non mi sono mai veramente accettata e ho sempre rifiutato il mio aspetto prendendomela col cibo, e forse lo faccio ancora, in un modo che però non mi reca danni fisici, questo perché ho capito che non voglio ancora morire e cerco di combattere i miei demoni come posso, o comunque tenerli a bada perché me lo devo, sono una delle persone più buone che conosco e non merito di trattarmi così. Gli autoritratti mi fanno uscire dal mio corpo e vedermi da fuori, lo specchio non fa lo stesso lavoro, allora ogni giorno ho bisogno di scattarmi una fotografia per scoprirmi e conoscermi e accettarmi, ma soprattutto vedermi davvero e si, anche piacermi. La censura è nata per gioco, in qualche modo dovevo poter pubblicare quello che facevo senza essere bannata, e ho iniziato a manipolare l’immagine in tutti modi pur di non mettere quei pallini odiosi che sono anti estetici e uccidono la fotografia. Man mano che giocavo però quella censura è diventata quasi un segno distintivo, il mio, e non me lo dicevo da sola, ho lasciato che gli altri se ne accorgessero e me lo confermassero.
Il lavoro di Germana Stella è stato pubblicato in varie forme e in vari paesi tra Europa e il Mondo. Suoi lavori sono stati pubblicati sulla rivista austriaca C-Heads Magazine (2016); Urban Magazine di Milano per un progetto Vogue “nuovi talenti” (2017); vari blog tra dalla Cina al Portogallo, alla Germania alla Spagna, e ovviamente l’Italia. Sotto la direzione di Vogue Italia è stata creata una Gallery dei suoi lavori in linea con il loro stile creativo. Esposizioni: Rotterdam 2016 cafè/galleria la Bru; Pforzheim 2018 elaborat; Guardia Sanframondi 2015/16/17/18 vinarte; Guardia Sanframondi 2018 connessioni.

Luca Bortolato, innamorato delle Immagini da sempre. Dopo il diploma all’Istituto d’Arte di Venezia (1999), continua la sua formazione frequentando il corso triennale di Design Industriale di Padova (2007), cominciando ad instaurare rapporti e collaborazioni con diversi fotografi.
Nasce così, fin da subito, il suo percorso visivo che ha radici profonde dentro una sua personale indagine nell’Identità.
Crede fortemente nella divulgazione culturale, creando parallelamente un percorso didattico, sintesi degli anni di lavoro su sé stesso. Collabora con il museo MART di Rovereto (TN), con educatori e associazioni nella creazione di percorsi nei quali riconoscersi e analizzarsi attraverso le immagini.
Dieci anni di ricerca fotografica, dieci anni di autoritratti.

 

 

GERMANA STELLA | STUDIES ABOUT MYSELF
a cura di Michele Corleone
in mostra 11.01.2019 | 08.02.2019 
martedì - venerdì, ore 15 – 20
sabato, su appuntamento telefonico

 

 
 
logo 5M  
 
 
         
     
 
 

partners

     

 

   
partner sony partner cameraoscura partner tetenal partner arsimago partner fotocult partner sonicart partner thetrip
partner fotoleggendo  partner afi blutopia logo partner tg partner roam 
partner hipstamatic partner obiettivo granieri partner Logo Rudi Records NERO cdc   partner officinefotografiche       logo completoAvarie
partner juliet partner luce  panzoo logo nodes3 logo nc nero
fuoco della fotografia LOGO ajaxmail   1237572 545063022227889 834726606 n logo kino drago 
logo about bb logo 5M